Invito pubblico a manifestare interesse per i componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico

Si pubblica, di seguito, il testo dell'invito pubblico a manifestare interesse per i componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico

 

Il Comitato Italiano Paralimpico (di seguito anche “CIP”) intende procedere all’individuazione di soggetti disponibili ed idonei a rivestire la carica di componente del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico, organo di ultimo grado della giustizia sportiva, istituito presso il CIP per l’esercizio delle funzioni di cui all’art. 13 dello Statuto, disponibile sul sito istituzionale del CIP www.comitatoparalimpico.it

In conformità a quanto stabilito dal citato art. 13 dello Statuto del CIP, i componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico vengono scelti tra soggetti esperti di diritto sportivo tra:

  • i professori ordinari in materie giuridiche;
  • gli avvocati abilitati all’esercizio della professione dinanzi alle magistrature superiori;
  • gli avvocati dello Stato;
  • i magistrati in servizio o a riposo.

Il componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico vengono eletti dal Consiglio Nazionale del CIP, su proposta della Giunta del CIP, ai sensi dell’art. 5), comma 4, lettera n) dello Statuto.

Il componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico durano in carica quattro anni e sono rinnovabili per due soli mandati consecutivi.

La composizione, l’organizzazione ed il funzionamento del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico sono dettagliatamente disciplinati dal citato art. 13 dello Statuto.

Termini e modalità di presentazione della manifestazione di interesse

Ciascun soggetto interessato, in possesso dei requisiti previsti alla data di scadenza del presente Invito, può presentare la propria personale manifestazione di interesse per la nomina di componente del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico.

La manifestazione di interesse dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del 30 marzo 2019, esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La manifestazione di interesse dovrà, a pena di esclusione, essere sottoscritta dal soggetto interessato ed essere corredata dai seguenti documenti:

  • consenso al trattamento dei dati debitamente compilato e firmato;
  • curriculum vitae in formato europeo debitamente datato e sottoscritto, in cui siano evidenziate le esperienze maturate, con particolare riferimento a quelle relative al settore sportivo;
  • copia di un documento di identità in corso di validità.

Non saranno esaminate le candidature pervenute oltre il termine di presentazione previsto dal presente Invito e non saranno, altresì, valutati i titoli prodotti o autocertificati che siano pervenuti dopo la scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

I soggetti interessati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità il possesso dei requisiti e dei titoli professionali, scientifici e didattici anche volti a comprovare la specifica competenza in materia di diritto sportivo, il cui possesso potrà essere dimostrato anche mediante dichiarazioni sostitutive di certificazioni o dell’atto di notorietà, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000, fermo restando che le dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali vigenti in materia.

Si precisa, inoltre, che il possesso dei requisiti e dei titoli deve sussistere alla data di scadenza sopra indicata.

Nella medesima dichiarazione ciascun candidato dovrà attestare l’assenza di cause di incompatibilità previste dal Codice di Giustizia del CIP a ricoprire la carica per cui ha manifestato interesse ovvero indicare le incompatibilità esistenti al momento della presentazione della manifestazione di interesse, con impegno, in quest’ultimo caso, ad optare, per iscritto, per l’una o l’altra carica all’atto della comunicazione della nomina, a pena di decadenza dalla stessa.

Il CIP si riserva, comunque, la facoltà di effettuare specifici controlli riguardo la veridicità di tutte le dichiarazioni sostitutive anzidette e di chiedere ai singoli candidati la documentazione attestante le esperienze e i titoli dichiarati nel curriculum.

All’atto della nomina, i componenti del Collegio di Garanzia dello Sport Paralimpico dovranno sottoscrivere una dichiarazione con la quale si impegneranno ad esercitare il mandato con obiettività e indipendenza, senza conflitti di interesse e con l’obbligo della riservatezza.

Le manifestazioni di interesse non saranno in alcun modo impegnative per il CIP e/o per i suoi organi preposti alla scelta ed alla nomina, i quali, a loro assoluta discrezione, potranno servirsene in tutto o in parte, prorogare, modificare, sospendere i termini, revocare in qualsiasi momento il presente Invito, e comunque effettuare le scelte e le nomine in base a considerazioni di opportunità e funzionalità.

La selezione, pertanto, non costituisce procedura comparativa né darà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di merito e si svolge ai sensi e per gli effetti dello Statuto, del Regolamento di Giustizia e del Codice di Giustizia Sportiva del CIP, disponibili sul sito istituzionale del CIP www.comitatoparalimpico.it.

La nomina non determina l’instaurazione di alcun rapporto di lavoro subordinato.

Il presente Invito a manifestare interesse è pubblicato in data 15 febbraio 2019 sul sito istituzionale del Comitato Italiano Paralimpico

Consenso al trattamento dei dati personali