Regione Marche - MISURA 9 Sostegno economico a favore delle organizzazioni sportive a seguito della sospensione delle attività per l’emergenza sanitaria COVID 19

images/marche/medium/REG_MARCHE.jpg
  • §1 - Risorse finanziarie assegnate

- annualità 2020: € 4.000.000,00               

  • §2 - Tipologia dell’intervento

La presente Misura è finalizzata alla concessione di un contributo straordinario a fondo perduto riconosciuto dalla Regione Marche in relazione all’emergenza COVID.

Il contributo è concesso ai sensi della L.R. n.20 del 3 giugno 2020 con le modalità applicative definite dal DL n. 34/2020 all’art. 264.

Gli obiettivi che si intendono perseguire sono i seguenti:

  • fornire un ristoro economico alle organizzazioni del mondo sportivo marchigiano, iscritte al registro CONI/CIP, a fronte della mancata attività conseguente all’attuazione delle misure limitative emergenziali legate all’epidemia COVID 19;
  • sostenere la ripartenza delle attività legate al mondo dello sport dilettantistico, anche in considerazione dei costi organizzativi connessi all’attuazione delle linee guida approvate dall’Ufficio per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei conseguenti protocolli operativi.

Il presente intervento non costituisce aiuto di stato, in virtù del principio solidaristico che contraddistingue le attività finanziate ed in quanto realizzate esclusivamente da operatori locali esclusivamente per utenti locali.

  • §3 - Soggetti beneficiari del contributo

I destinatari del contributo sono le società sportive dilettantistiche (SSD), le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) iscritti alla data di pubblicazione dell’avviso al registro CONI Marche o CIP Marche; sono escluse in ogni caso quelle che gestiscono impianti natatori con vasche che abbiano almeno uno dei due lati di lunghezza pari o superiore a 25 metri.

I soggetti sopra indicati dovranno avere sede legale ed operativa nel territorio della Regione Marche alla data di presentazione della domanda.

I soggetti destinatari del presente contributo debbono possedere tutte le caratteristiche dichiarate ai sensi del §5.

 

 

  • §4 - Modalità di presentazione delle domande di contributo

I termini di presentazione delle domande, le relative modalità di presentazione e ogni ulteriore disposizione necessaria in ordine alla assegnazione, rendicontazione e liquidazione dei contributi, saranno stabiliti con Decreto del Dirigente della competente struttura P.F. Politiche Giovani e Sport.

Le presenti disposizioni sono pubblicate sui seguenti siti web istituzionali:

-  sito web della Regione Marche https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Bandi

- sito web tematico della Regione Marche https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Turismo-Sport-Tempo-Libero/Sport

Nel periodo indicato nell’avviso sarà possibile accedere alla piattaforma informatica regionale denominata SIFORM2 per compilare la propria domanda di contributo, che consentirà di rendere le dichiarazioni (ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000) necessarie a verificare le condizioni di ammissibilità della domanda e fornire le informazioni indispensabili per determinare l’ammontare del contributo.

La domanda di contributo, attraverso la piattaforma informatica regionale denominata SIFORM2 consente:

  • di rendere le dichiarazioni (ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000) richieste ai sensi del successivo §5 - Ammissibilità delle domande;
  • di rendere le dichiarazioni (ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000) indispensabili per determinare i parametri necessari alla quantificazione del contributo, indicati al successivo §7 - Contribuzione regionale.
  • §5 - Ammissibilità delle domande

Sono ammissibili a contributo le domande che presentano le seguenti caratteristiche:

  • deve essere presentata solo ed esclusivamente attraverso la piattaforma informatica regionale denominata SIFORM2;
  • deve essere presentata dal legale rappresentante del destinatario del contributo o, in alternativa, da un soggetto specificatamente delegato dal Legale Rappresentante del destinatario del contributo;
  • nel caso la domanda di contributo sia presentata dal legale rappresentante del destinatario del contributo deve essere corredata della dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modificazioni attestante:
    • che il destinatario del contributo è una società sportiva dilettantistica (SSD) o una associazione sportiva dilettantistica (ASD) iscritta al codice di affiliazione n. … del registro CONI Marche o CIP Marche alla data di pubblicazione dell’avviso;
    • che il destinatario del contributo non gestisce impianti natatori alla data del 31/12/2019;
    • che il destinatario del contributo ha sede legale ed operativa nel territorio della Regione Marche alla data di presentazione della domanda;
    • che il destinatario del contributo non ha presentato alla Regione Marche richiesta di contributo per la misura n. 2 di cui alla presente DGR;
    • che la posizione contributiva (DURC) del destinatario del contributo [opzioni alternative]
      • è regolare o non dovuto;
      • non è regolare
    • di conservare, ai fini dei controlli a campione, tutta la tutta la documentazione probatoria di quanto dichiarato, consapevole di quanto previsto agli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28 Dicembre 2000, n. 445, sulle sanzioni penali per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.;
    • che il destinatario del contributo è associato al CIP Marche alla data di pubblicazione dell’avviso [Sì/No];
    • che il destinatario del contributo ha un settore giovanile (under 18) che risulta prevalente rispetto ai tesserati complessivi [Sì/No];
    • che il destinatario del contributo gestisce impianti sportivi diversi da quelli natatori alla data del 31/12/2019 [Sì/No];
    • che l’IBAN fornito è intestato al destinatario del contributo;
  • nel caso la domanda di contributo sia presentata da un soggetto specificatamente delegato deve essere corredata dalla dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modificazioni attestante che:
    • il legale rappresentante ha specificatamente delegato tale soggetto a presentare la domanda di contributo a beneficio del destinatario del contributo;
    • che il delegato conserva agli atti la delega del legale rappresentante del destinatario del contributo, al fine di renderla disponibile per ogni successivo controllo della Regione Marche;
    • che il delegato conserva agli atti la dichiarazione sostitutiva di atto notorietà del legale rappresentante del destinatario del contributo resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, completa di documento di identità del dichiarante e contenente le medesime dichiarazioni sopra riportate, al fine di renderla disponibile per ogni successivo controllo della Regione Marche;
    • che la domanda di contributo è stata presentata, rappresentando fedelmente la dichiarazione del legale rappresentante del destinatario del contributo conservata agli atti.
  • §6 – Motivi di esclusione

Le domande di contributo non saranno ammesse a contributo nei seguenti casi:

  • se presentate da organismi che gestiscono impianti natatori con vasche che abbiano almeno uno dei due lati di lunghezza pari o superiore a 25 metri;
  • se trasmessa al di fuori dei termini temporali previsti al precedente §4 - Modalità di presentazione delle domande di contributo;
  • se trasmessa con modalità diverse da quella prevista al precedente §4 - Modalità di presentazione delle domande di contributo;
  • se incomplete.

 

  • §7 - Contribuzione regionale

 

Il contributo sarà calcolato in modo proporzionale a quanto dichiarato dal destinatario del contributo, nel limite massimo di € 4.000,00.

L’ammontare delle risorse disponibile è ripartito tra le domande che risultano ammissibile sulla scorta di una base comune a cui si addizionano le seguenti percentuali:

  • 100 % per gli organismi sportivi associati CIP Marche
  • 50 % per gli organismi sportivi che hanno settore giovanile
  • 50 % per gli organismi sportivi che utilizzano/gestiscono impianti sportivi

Non verranno erogati i contributi inferiori a € 500,00.

Pertanto, la domanda di contributo che a seguito del riparto del fondo viene associato un importo pari o inferiore ad € 499,99 non verrà finanziata.

Qualora necessario, è prevista la rimodulazione del contributo, rapportandolo al fondo disponibile ed alle domande ricevute, nel rispetto del limite massimo sopra individuato.

La Regione non procederà all’istruttoria di ammissibilità delle domande, procedendo esclusivamente al calcolo degli importi concedibili in relazione al criterio di riparto e predisporrà il relativo decreto di concessione e liquidazione con allegato l’elenco dei beneficiari dei contributi.

E’ possibile cumulare l’aiuto di cui al presente bando con altre forme di aiuto pubblico, diretto ed indiretto, assegnate dalla Regione Marche (ad eccezione dei contributi relativi alla misura n. 2 di cui alla presente DGR) e da enti diversi dalla Regione Marche.

  • §8 - Controlli

A seguito della liquidazione del contributo l’amministrazione regionale potrà effettuare controlli per verificare la veridicità delle dichiarazioni rese, richiedere chiarimenti ed esplicitazioni circa la documentazione prodotta che dovranno essere forniti entro il termine indicato, nonché eseguire sopralluoghi e controlli atti ad accertare i fatti.

La Regione effettuerà un controllo a campione su almeno il 5% delle domande ammesse a beneficio, in ragione del rischio e dell'entità del beneficio e, nei casi di ragionevole dubbio, sulla veridicità delle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47, ai sensi di quanto disposto dall’art. 264 del D. L. n. 34 del 19/05/2020.

Per effettuare tali controlli potrà essere richiesta, dalla competente struttura regionale, al fine di verificare le dichiarazioni di atto sostitutive rese una o più specifiche attestazioni al CIP Marche o al CONI Marche o alle Federazioni sportive interessate per quanto di competenza.

Il contributo potrà essere interamente revocato qualora si verifichi anche una sola delle seguenti circostanze:

  • le dichiarazioni rese non risultino veritiere;
  • rinuncia del destinatario del contributo;
  • il destinatario del contributo risulti assegnatario di contributi relativi alla misura n. 2 di cui alla presente DGR.

In tali casi la somma già erogata sarà recuperata dalla Regione Marche unitamente agli interessi legali maturati.

Comunicazione contributo codiv-19 scheda 9

Decreto Giunta Regionale

Scheda della misura