La convenzione quadro in essere tra il CIP e l’INAIL ha tra i suoi obiettivi principali la promozione del reinserimento sociale attraverso la pratica sportiva amatoriale.Nell’ accordo sono previste “Iniziative di collaborazione, consulenza, studio per la diffusione dello sport tra i disabili da lavoro”  attraverso attività  di cooperazione, consulenza ed orientamento da parte di esperti del CIP e delle sue entità riconosciute alle Equipe multidisciplinari, operanti presso le Sedi e le Direzioni Regionali dell’INAIL per fornire maggiori occasioni riabilitative alle persone con disabilità da lavoro, al fine sia di diffondere la pratica sportiva come parte integrante del processo riabilitativo, sia di individuare la tipologia di disciplina sportiva più confacente al singolo assistito in relazione alle proprie attitudini, all’età ed al tipo di menomazione.Si cerca così di garantire, attraverso i Comitati Regionali CIP ed i referenti territoriali delle sue FSP e DSP, alle persone disabili assistiti dell'INAIL che ne facciano richiesta, ove non già iscritti al CIP o ad un’entità sportiva da esso riconosciuta, il tesseramento gratuito, comprensivo di tutti i benefici e le condizioni di vantaggio che da esso conseguono, e, per ciascuno di essi, la partecipazione a corsi gratuiti di “orientamento” nella disciplina prescelta. Il regolamento dei Corsi di avviamento CIP/INAIL prevede a titolo gratuito, il tesseramento dell'assistito INAIL.

 

 

 SPORTELLI INFORMATIVI CIP-INAIL

 

Sono aperti per effetto della Convenzione quadro Cip/Inail gli sportelli informativi sul territorio nazionale situati presso le sedi periferiche dell’Inail. La loro apertura è autorizzata dal Cip Nazionale per il tramite della Giunta. Grazie alla presenza di un operatore Cip presso lo sportello vengono trasmesse informazioni sulla realtà sportiva paralimpica al fine di avvicinare gli assistiti inail al mondo sportivo.