Incontro Cip-Fipav dopo lo storico risultato del sitting volley femminile

Oggi il presidente della Federazione Italiana Pallavolo, Pietro Bruno Cattaneo, ha fatto visita al presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli. L'incontro è stata l’occasione per parlare di vari argomenti tra i quali la recente qualificazione ai Campionati del Mondo Femminili di sitting volley (Arnhem, Olanda 15-21 luglio), ottenuta in Corea del Sud dalla Nazionale italiana, e i nuovi programmi per lo sviluppo e la diffusione di questa disciplina.

Il presidente Cattaneo, accompagnato dal vice presidente Giuseppe Manfredi, dal segretario generale Alberto Rabiti e dal consigliere federale referente Guido Pasciari, ha ricevuto dal numero uno del CIP e dal segretario generale Juri Stara i complimenti per lo storico risultato. Complimenti rivolti anche a tutto lo staff federale, ai tecnici e naturalmente, alle atlete protagoniste di questa grande prestazione.

Il presidente Pancalli ha inoltre manifestato tutta la propria soddisfazione per l'impegno profuso della FIPAV per la promozione ed il sostegno di questa disciplina.

1^ Torneo Scolastico di Calcio Balilla Integrato: giovedì 12 aprile la finale al “Parco Tutti Insieme” di Roma

Giovedì 12 aprile sono state disputate le Finali del primo Trofeo OSO- Ogni Sport Oltre di Calcio Balilla Integrato assegnato alla miglior squadra di Calcio Balilla “integrata” del Lazio:Giovedì 12 aprile sono state disputate le Finali del primo Trofeo OSO- Ogni Sport Oltre di Calcio Balilla Integrato assegnato alla miglior squadra di Calcio Balilla “integrata” del Lazio:1° Classificata “ LE STECCHE RUGGENTI” dell’istituto IC FIDENAE Roma, capitanata dal Professore di educazione fisica Salvatore Patti.2° Classificata “IST. AGRARIO GARIBALDI”3° Classificata “IST. PACINOTTI ARCHIMEDE”All’evento hanno parteciperanno ben 120 atleti divisi in 28 squadre composte da 4 giocatori -2 diversamente abili e 2 normodotati- in rappresentanza di 25 istituti supportati da un pubblico “tifante” tra ragazzi/genitori/insegnanti/operatori ad incitare la propria squadra in una vera e propria festa dello sport paralimpico all’insegna dell’inclusione!

A testimonianza dell’unicità e dell’importanza, pratica e simbolica, di un percorso attivato grazie ad un bando della Fondazione Vodafone Italia ed alla comunità digitale OSO – Ogni Sport Oltre a presenziare e premiare partecipanti e vincitori sono stati: 

Luca Pancalli – Presidente Comitato Italiano Paralimpico 
Francesco Bonanno  Presidente Federazione Paralimpica Italiana Calcio Balilla
Antonella Cultrera di Montesano – Fondazione Vodafone Italia

www.fpicb.it\fondazione-vodafone-osowww.facebook.com/fpicb.cbi.oso

Luchini e Giordan al Festival dei Giovani

Lo snowboarder Jacopo Luchini e lo schermitore Edoardo Giordan - campioni paralimpici all'attivo nelle rispettive nazionali - hanno partecipato al Festival ddi Giovani di Gaeta come ospiti speciali. L'iniziativa - patrocinata dal Comitato Italiano Paralimpico - è giunta alla terza edizione con l'obiettivo di favorire il confronto tra i giovani molti dei quali impegnati nei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Gli atleti paralimpici hanno dato vita a due incontri sotto il titolo "Campioni nello sport e nella vita".


Il primo giorno, mercoledì 11 aprile, è stata la volta di Jacopo Luchini. Il giovane snowboarder, argento ai campionati mondiali e reduce dalle Paralimpiadi di PyeongChang (con un terzo posto sfiorato per soli 3 centesimi), ha raccontato le caratteristiche della propria disciplina e la sua esperienza personale. "Ancora oggi sono rammaricato per la gara di PyeongChang. Forse la pressione mi ha un po' penalizzato ma ho imparato una lezione importante", ha dichiarato nel corso dell'iniziativa. "Non esiste solo lo sport a livello agonistico. Bisogna vivere tutti i giorni lo sport come divertimento e occasione di socialità" ha aggiunto Luchini a una folla di ragazzi che gli ha tributato numerosi applausi.


Venerdì 13 aprile, invece ad incontrare gli studenti è stato Edoardo Giordan. L'azzurro paralimpico - medaglia d'oro ai mondiali di scherma di Roma nella sciabola a squadre - ha raccontato la sua storia a una sala gremita di ragazzi e ragazze delle scuola superiori provenienti da tutta Italia. "Lo sport ti aiuta a uscire di casa e a risorgere, soprattutto quando sei in difficoltà". L'azzurro ha parlato anche delle proprie ambizioni: "Il mio obiettivo é arrivare a Tokyo e dare il massimo".

Il Festival, durato 4 giorni, ha registrato migliaia di presenze.

SportAbilia: appuntamento venerdì 13 aprile alle 19.50 su Rai Sport +HD

Torna SportAbilia: venerdì 13 aprile, alle 19.50, sul canale Rai Sport + HD, Lorenzo Roata racconterà i principali eventi legati al mondo paralimpico.

Nella consueta rubrica RAI si parlerà, tra le altre, della disciplina del basket in carrozzina, che con gara 1 delle semifinali scudetto è entrata nella fase calda della stagione. 

A Bebe Vio il premio Tor Vergata Etica nello sport

Mercoledì 11 aprile 2018 presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Roma 'Tor Vergata', su iniziativa del Centro Interdipartimentale di Scienze e Cultura dello Sport, Bebe Vio - medaglia d'oro ai Giochi Paralimpici di Rio del 2016 e medaglia d'oro ai mondiali di scherma di Roma del 2017 - è stata insignita del Premio Etica nello Sport, un riconoscimento andato negli anni scorsi, tra l'altro, ad Alex Zanardi, Cesare Prandelli, Michel Platinì, Valentina Vezzali e Claudio Ranieri.

Bebe Vio: "Semplicemente grazie, vengo dopo altri nomi pazzeschi che mi hanno preceduto. Molti di loro sono i miei idoli assoluti, io cerco ogni giorno di assomigliare a loro. Mi commuovo facilmente, grazie del video che avete mandato, la mia più grande emozione ai Giochi di Rio, la medaglia di bronzo a squadra, quel 16 settembre 2016: vincere con la mia squadra è stato il regalo più bello". "Non mi sento particolarmente speciale, ho 21 anni, vivo una vita semplice, ma ho un grande orgoglio, di rappresentare, nella scherma, il mio Paese e anche quella della Polizia. Lo sport è una delle cose più belle del mondo e io sono fortunatissima a essere un'atleta. Auguro anche a tutti voi di fare sempre quello che volete fare, e allora lo farete al meglio e riuscirete".

Luca Pancalli: "Anche con Bebe, e la sua straordinaria visibilità, stiamo realizzando una silenziosa rivoluzione nel Paese e nella sua percezione della disabilità. Stiamo portando alla ribalta ragazzi cui è stata semplicemente data un'opportunità. E' il paradigma, questo, di quanto vorremmo accadesse nella società a tutti i livelli: formativo, scolastico e universitario, lavorativo, esistenziale. Non sono tutti grandissimi campioni come Bebe, Alex, Martina, ma il mondo paralimpico è tutto quello che sta sotto la punta dell'iceberg, sono i migliaia di ragazzi cui deve essere offerta, anche attraverso lo sport, un'opportunità di scelta".

La Commissione che ha assegnato questo prestigioso premio è composta da Giuseppe Novelli (presidente), Antonio Lombardo, Paolo Del Bene, Giancarlo Abete, Giuseppe Di Paola, Alex Ferguson, Giovanni Lo Storto, Renato Lauro, Giovanni Malagò, Marialina Marcucci, Luca Pancalli, Sergio Bernandini, Gianni Rivera, Orazio Schillaci, Damiano Tommasi, Claudio Toti, Antonino Viti, Alessandro Vocalelli.

 

bebe

Invito pubblico a manifestare interesse negli organi di giustizia

Il Comitato Italiano Paralimpico intende procedere all'individuzione dei componenti dei propri organi di giustizia e garanzia per l'esercizio delle funzioni di cui agli artt. 13-14-16 del proprio Statuto. 

MANIFESTAZIONE_INTERESSE_ORGANI_DI_GIUSTIZIA_COMITATO_ITALIANO_PARALIMPICO.pdf

Venerdì 30 torna Sportabilia. Edizione Speciale su PyeongChang 2018

Venerdì 30 marzo 2018, alle 19.50 su Raisport + Hd, torna Sportabilia, il contenitore Rai interamente dedicato al mondo degli sport paralimpici, ideato, curato e condotto da Lorenzo Roata.

Questa puntata sarà interamente dedicata ai Giochi Paralimpici Invernali di PyeongChang 2018. Edizione di Gugliemina Negri.

Nel corso della trasmissione ci sarà un resoconto dettagliato dei Giochi appena terminati con le voci dei protagonisti e il racconto delle vittorie e, più in generale, delle prestazioni degli azzurri che hanno gareggiato nello sci alpino, nello sci nordico, nello snowboard e nel para ice hockey.

Grande spazio, dunque, a interviste, immagini e al racconto di una Paralimpiade che ha portato all'Italia 2 ori, 2 argenti e 1 bronzo.

Mondiali di Paraciclismo di Rio de Janeiro. Niente finale per gli azzurri nel primo giorno di gara

Non ce l’hanno fatta, purtroppo, a raggiungere la zona podio, i nostri 3 azzurri in gara nelle qualificazioni delle specialità che li vedevano impegnati ieri a Rio, nella prima delle quattro giornate dei Campionati Mondiali su Pista di Ciclismo Paralimpico.

Giancarlo Masini è giunto all’ undicesimo posto della graduatoria, nella C1 Maschile dell’ inseguimento individuale. Ha fatto segnare il tempo di 4’21”663 sulla distanza dei 3 Km, ben lontano dal canadese Wilson e dallo spagnolo Ten Argiles che si disputeranno l’Oro.

Nono posto per Fabio Anobile , sempre nell’inseguimento /3 Km , ma nella cat. C3 . Il lombardo pur facendo segnare un discreto tempo si è dovuto però inchinare ad atleti più esperti e collaudati della specialità. La finale di questa categoria verrà disputata tra l’australiano Nicholas ed il belga Schelfhout.

Infine , Andrea Tarlao, C5 maschile, non è andato oltre il 15° posto nel Km da fermo che comunque non è la specialità che predilige.

Nel pomeriggio di oggi ed in tarda serata prosegue il programma iridato : Masini e Anobile in gara nel Km da fermo e nelle qualificazioni dello Scratch. Tarlao torna in gara domani.

Emergenza freddo a Roma: il CIP apre i locali del Tre Fontane

Emergenza freddo a Roma e il mondo paralimpico fa la sua parte: per far fronte all’ondata di maltempo che sta attraversando l’Italia, il CIP ha raccolto l’invito del Comune di Roma di accogliere le persone bisognose di un tetto. Per l’occasione il Comitato Paralimpico ha messo a disposizione i locali del Centro Sportivo Paralimpico del Tre Fontane, l’impianto polifunzionale inaugurato il 25 settembre 2017.  

Pancalli al Laureus Sports Awards a Montecarlo

Serata di premiazioni nella splendida cornice dello Sporting Club di Montecarlo, in occasione dei Laureus Sports Awards. Alla cerimonia ha preso parte Luca Pancalli, delegato dal Presidente IPC Andrew Parsons, per rappresentare il massimo organismo internazionale, nel corso della quale sono state premiate 8 categorie di sportivi che si sono distinti nel corso dell’anno passato. Presente anche l'Azzurra Bebe Vio, che lo scorso anno si aggiudicò la categoria riservata alla disabilità.

 Cattura