Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione e altre funzioni. Continuando con la navigazione, l'utente acconsente all'uso di tali cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

FSSI. Chiudono con 6 medaglie gli Europei di Lublin. Pancalli "Entusiasmanti"

images/medium/download.jpg

"Questi ragazzi sono stati entusiasmanti, un crescendo di prestazioni in acqua a Lublin che ci rende orgogliosi.  Complimenti vivissimi per queste sei medaglie, oltre che agli azzurri, a tutto lo staff tecnico", le parole di Pancalli. 

All'ultimo giorno dei Campionati Europei di Nuoto Sordi in Polonia, il contatore delle medaglie azzurre sale a 6 (1 oro, 3 argenti, 2 bronzi). Ultima arrivata la medaglia d'argento di Germano nei 200 farfalla. E ieri, l'oro grazie a uno strepitoso Federico Tamborrino, già argento e bronzo i primi giorni di gara: sua la vittoria nei 1500 metri, una gara condotta fin dai primi metri, dove è riuscito, vasca dopo vasca, a martellare tutti i suoi avversari giungendo solo al traguardo; grazie a Federico finalmente il Team Italia ha fatto risuonare in tutto il pala Aqua Lublin l’inno di Mameli; una giornata ricca di emozioni e di medaglie, infatti oltre a Tamborrino sale sul terzo gradino del podio, nella gara dei 100 metri stile libero, Luca Germano, alla terza medaglia in questa edizione dei campionati europei. Emozioni anche per Fabio Riganti e Maria Chiara Cera, il primo, finalista nel 1500, chiude ottavo alla sua prima esperienza in questa distanza, la seconda invece onora la maglia azzurra nella semifinale dei 50 stile libero migliorandosi ancora rispetto la mattina con un bel 30″13 a soli 20 centesimi dsl record italiano che appartiene alla sua compagna Martina Biasin.