Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione e altre funzioni. Continuando con la navigazione, l'utente acconsente all'uso di tali cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L'IPC rivisita il codice anti-doping

images/medium/IPC_new_logo_for_stories_1.jpg

Il Comitato paralimpico internazionale (IPC) ha rivisto la sua versione del codice antidoping IPC con decorrenza dal 1 ° luglio 2020.

La revisione riflette le modifiche minori apportate a seguito dell'istituzione di un panel antidoping indipendente. Una versione completamente nuova del codice antidoping (codice) IPC sarà rilasciata il 1 ° gennaio 2021 e rifletterà le modifiche apportate al codice antidoping mondiale 2021.

Il gruppo indipendente sarà composto da funzionari nominati dall'IPC che posseggono le competenze e l'esperienza necessarie

Il Codice è stato pubblicato per la prima volta nel 2004 e sono regole antidoping per preservare il valore intrinseco dello sport, che è la ricerca dell'eccellenza umana attraverso la perfezione dedicata dei talenti naturali di ogni persona. Le regole sono applicate ai Giochi Paralimpici e a tutti gli eventi e le competizioni sotto la giurisdizione dell'IPC e che l'IPC ha l'autorità antidoping.

Questa recente versione del codice - che è stata modificata anche nel 2006, 2009, 2011 e 2015 - è stata approvata dal consiglio di amministrazione dell'IPC, che continuerà a riunirsi a distanza già nella prima settimana di luglio.

L'Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha approvato questa versione in conformità con il Codice mondiale antidoping 2015 e con gli emendamenti adottati dal Consiglio di fondazione WADA nel 2017.

Il codice antidoping IPC completo è disponibile online e contiene informazioni tra cui violazioni delle regole, elenco vietato, misure disciplinari e altro.