Quarto mandato per Obrist che ottiene l'85% dei voti. Gli auguri di Pancalli

Riunita lo scorso 22 ottobre, presso lo Sheraton Roma Hotel & Conference Center, l’Assemblea Nazionale elettiva UITS. Si erano accreditati 225 Presidenti di Sezione su 251 (92,6%), 87 atleti (55,31%) e 88 tecnici (64,22 %), per un totale di 555 aventi diritto al voto (82,29%). Il Presidente Ernfried Obrist è stato rieletto alla carica di Presidente UITS con un consenso quasi unanime, l'85% che corrisponde all' 1102,50% dei voti. Queste le percentuali degli altri candidati: Pierluigi Borgioni, 14,22%; Antonio Cantagallo, 0,23%.

Il Presidente Obrist, giunto al suo quarto mandato, ha ringraziato tutti i presenti al termine delle votazioni: “vi ringrazio per questo risultato, proseguirò nel segno della continuità, stabilità, esprienza e crescita, 4 parole importanti che hanno segnato e segnano il mio impegno come Presidente UITS”.

Rinnovato anche il Consiglio Direttivo: eletti i Consiglieri Federali Tito Suss, Riccardo Mariani, Pierluigi Ussorio, Roberto Sportelli, Luigi Giardinieri, Andrea Sessa, Riccardo Solazzo e Riccardo Finocckì. Eletti anche i rappresentanti degli atleti Cristiana Di Rocco, Marco Gasparini, Andrea Clementoni ed il Rappresentante dei Tecnici Gianni Santoro. Membro dei revisori dei Conti Marcello Tarantini, Membro Supplente Marco Onesti.

Gli auguri di Luca Pancalli al vertice dell'Unione Italiana Tiro a Segno, che cura l'attività di vertice degli atleti con disabilità ed è legata al CIP da una lettera d'intenti che presto si trasformerà in riconoscimento vero e proprio quale Federazione Sportiva Paralimpica: "Le mie congratulazione a Ernfried per la quarta riconferma a vertice degli sport del tiro a segno, indizio di un forte radicamento sul territorio e apprezzamento delle tue politiche sportive. Sono certo che il nuovo mandato ti vedrà ancora protagonista di successi eclatanti sulle linee di tiro olimpiche e mi auguro presto paralimpiche, perché gli atleti con disabilità sapranno ripagare gli sforzi, le attenzioni e il sostegno alla loro preparazione, come accaduto sinora sotto la tua guida".