Ma ci sarà una seconda valutazione, da parte della task force IPC, a maggio

Il Board dell'IPC, riunitosi domenica 29 gennaio per tre giorni a Bonn (GER), ha ribadito la sospensione della Russia dai Giochi Paralimpici, e nello specifico dalle gare di qualificazione ai Giochi Paralimpici di PyeongChang, in Corea del Sud, già decisa lo scorso 7 agosto. E' stata bocciata la richiesta fatta dalla Russia di ammettere gli atleti russi alle gare di qualificazione ai Giochi 2018, con la motivazione che il Comitato Paralimpico russo non ha ancora attuato quei cambiamenti pratici e culturali richiesti dai regolamenti IPC in materia di anti-doping. Nulla è ancora perso, però: è attesa per maggio una nuova valutazione da parte della task force IPC sul caso Russia, che se adempirà ai parametri richiesti potrà essere riammessa ai Giochi Invernali.