Per gli azzurri è la terza medaglia iridata. Pancalli: "Anche oggi siete stati in grado di gestire al meglio la tensione, trasformandola in energia e carica per portare a casa la terza medaglia iridata"

E sono tre! Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal ottengono la terza medaglia ai Mondiali IPC di sci alpino del Tarvisio e lo fanno sfoderando un'altra prestazione da incorniciare. Dopo il bronzo in Super G e l'oro nella Supercombi, oggi è arrivato l'argento nello Slalom Gigante.

2:12.92 il tempo fatto registrare dagli azzurri, che terminano la loro prova alle spalle dei canadesi Marcoux e Leitch (2:09.92) e davanti agli spagnoli Santacana e Galindo (2:14.86).

“Complimenti, ragazzi, per l’ennesimo podio ottenuto a questi Mondiali – dichiara il Presidente del CIP, Luca Pancalli - anche oggi siete stati in grado di gestire al meglio la tensione, trasformandola in energia e carica per portare a casa la terza medaglia iridata, un risultato che vi proietta di diritto tra i grandissimi dello sci paralimpico italiano”.

“Siete riusciti a portare sulle vostre spalle il peso e la responsabilità di dover dimostrare tutto il vostro valore – sottolinea Pancalli - e lo avete fatto con estrema professionalità, conseguendo un risultato storico, che dà lustro a voi, all’intera Fisip e a tutto lo staff tecnico che vi segue e vi supporta”.

“Oggi avete scritto una nuova straordinaria pagina di successi per lo sport paralimpico azzurro – conclude il Presidente del CIP – e di questo dovete esserne consapevoli”.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, quinto posto per Melania Corradini nella categoria standing. La sciatrice trentina ha fatto registrare il tempo di 2:35.37. Oro alla tedesca Rothfuss (2:22.42), argento alla francese Bochet (2:23.13), bronzo alla canadese Ramsay (2:28.46).

Tra gli standing uomini, ventesimo tempo per Andrea Valenti (2:35.67), in una gara vinta dal francese Bauchet (2:13.63), davanti allo svizzero Gmur (2:14.34) e al canadese Guimond (2:15.24).