Casa Italia

images/cip_news/medium/IMG_0334.JPG

Per la XII edizione dei Giochi Paralimpici Invernali di PyeongChang 2018 è stata realizzata “Casa Italia Paralimpica“. Questo spazio, dal 9 al 18 marzo, è stato punto di incontro e di accoglienza per la Delegazione Italiana, le istituzioni, gli ospiti e i media ma, anche e soprattutto, “vetrina tricolore”, un luogo di comunicazione per promuovere l’eccellenza italiana nel mondo, in tutte le sue declinazioni.

IMG 0250

Casa Italia Paralimpica nacque, curata direttamente dal Comitato Italiano Paralimpico, in occasione dei Giochi Paralimpici Estivi di Pechino 2008 all’interno dell’Ambasciata Italiana. L’esperienza si è ripetuta a ogni successiva edizione dei Giochi,  fino ad arrivare a Rio de Janeiro 2016.

Ad ospitare Casa Italia fu, in quell’occasione, la Parroquia Imaculada che divenne anche il supporto concreto e il centro di una serie di iniziative legate al sostegno di progetti sportivi per i fedeli con disabilità, valorizzando al massimo i valori dello sport paralimpico.

All’IFSE di Raffaele Trovato e Piero Boffa, unica scuola di cucina riconosciuta quale eccellenza italiana dal Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con la sede in Sud Corea, IFSEKorea di Paolo DeMaria e Genie Choi, è toccato il compito di allietare, in termini culinari, le serate di Casa Italia Paralimpica, puntando sul concetto di “Sensazionalità”. L’obiettivo è stato, infatti, esaltare i cinque sensi, elementi spesso decisivi anche nelle prestazioni sportive dei nostri campioni.

A tal fine sono state allestite una serie di aree che hanno consentito di vivere, passo dopo passo, un’esperienza sensoriale a 360°con percorsi espressamente dedicati.

Ogni giorno, in Casa Italia, tantissimi ospiti hanno animato le serate. Fra questi anche il Presidente dell'IPC Andrew Parsons (nella foto in alto), insieme al Governing Board dell'International Paralympic Committee, l'ex Presidente dell'IPC Philip Craven e tanti delegati delle nazionali presenti ai Giochi.

GUARDA LA GALLERY DI CASA ITALIA A PYEONGCHANG

 

copertina casa italia

----


"Casa Italia Paralimpica" was created for the XII edition of the Winter Paralympic Games in PyeongChang 2018. From 9 to 18 March, this space will represent not only the meeting point for the Italian Delegation, institutions, guests and media, but also, and above all, a "tricolor showcase" where to communicate and promote the Italian excellence in all its forms. Directly supervised by the Italian Paralympic Committee, Casa Italia Paralimpica was born in the Italian Embassy during the 2008 Paralympic Summer Games.

The experience was repeated at every subsequent edition of the Games, until arriving in Rio de Janeiro 2016. On that occasion, Casa Italia was hosted by the Parroquia Inmaculada which became a solid support and center of a series of initiatives linked to promoting sports projects for the faithful with disabilities, making the most of the values ​​of the Paralympic sport.

In culinary terms, the task to liven up the evenings at Casa Italia Paralimpica will be performed by Raffaele Trovato and Piero Boffa's IFSE, the only school of cuisine recognized as Italian Excellence by the General Secretariat of the Presidency of the Republic, in collaboration with its South Korean center, represented by  Paolo De Maria and Genie Choi (IFSE Korea). Focusing on the concept of "Sensazionale", the aim of the events is to stimulate the five senses, as they are often crucial components of the athletic performance of our champions.

To this end, different areas have been set up so as to feel and live a 360° sensory experience, discovering it step by step through the expressly dedicated paths. The final stage of this journey will offer the pleasure of savoring the taste of typical Italian cuisine. Casa Italia therefore will be a set of unique experiences able to enhance those senses and abilities which allow the achievement of the sporting performance, the achievement of the goal to which every athlete aims, coming on the most coveted stage, the one of the Games, as it happens also in the Paralympic disciplines.

 

interno casa italia