Roma 1960: il resoconto della quinta giornata di gare

images/medium/image004.jpg

Pioggia di medaglie, per i nuotatori azzurri, nell’ultima giornata di gare dei Giochi Paralimpici di Roma 1960.

Le soddisfazioni maggiori arrivano infatti dalla vasca del Foro Italico, dove i nostri atleti conquistano la Caravella d’oro, il trofeo che va alla Nazione che ha ottenuto il maggior numero di medaglie in questa disciplina.

A salire agli onori della cronaca è Carlo Jannucci, vincitore, in classe 2, dell’oro nei 25 rana e nei 25 stile libero, nonché dell’argento nei 25 dorso, dove termina alle spalle di un altro azzurro, Ottavio Moscone. Per quest’ultimo, il bilancio di medaglie si arricchisce anche del bronzo nei 25 rana e nei 25 stile.

Dopo aver vinto l’oro nel giavellotto, Enzo Santini si ripete anche nel nuoto, dove ottiene l’oro nei 50 dorso e nei 50 stile libero di classe 4.

Grazie a un bottino fatto di 11 medaglie d’oro, 9 d’argento e 8 di bronzo, l’Italia, dicevamo, conquista la Caravella d’oro. I podi nel nuoto contribuiscono in maniera determinante a regalare alla nostra delegazione il primo posto nella classifica generale dei Giochi.

Con 80 medaglie complessive (29 ori, 28 argenti e 23 bronzi) l’Italia è prima davanti a Gran Bretagna (20 ori, 15 argenti, 20 bronzi) e a Germania Ovest (15 ori, 6 argenti, 9 bronzi).