Paralimpiadi di Tokyo: un immenso Giovanni Achenza bissa il bronzo di Rio 2016

images/sardegna/191/medium/Giovanni_Achenza_in_un_selfie_giapponese.jpeg

Tante sberle sul casco al momento di attraversare il traguardo per capire se fosse davvero desto. I successi sportivi non hanno età e cogliere un altro magnifico bronzo olimpico a cinquanta anni (suonati con integerrima applicazione in quest’ultimo lustro che l’ha separato dal podio di Rio) è per Giovanni Achenza motivo di vanto e anche un messaggio per coloro che troppo presto si sentono non all’altezza. Il sardissimo campione di Oschiri fa esultare i suoi tantissimi tifosi che sono andati a nanna dopo l’una del mattino pur di godersi una competizione stupenda interpretata nel miglior modo possibile all’Odaiba Marine Park di Tokyo. Tra le prove che caratterizzano il Triathlon (nuoto, ciclismo e corsa) l’atleta delle Fiamme Azzurre è sempre rimasto nelle primissime posizioni della gara riservata alla categoria PTWC, cullando per breve tempo anche il sogno di un argento. All’entusiasmo collettivo si unisce anche quello del Cip Sardegna che a nome della presidente Cristina Sanna si congratula con Giovanni per le emozioni regalate, in attesa che torni nella sua terra per ricevere un’altra dose massiccia di complimenti. E l’esempio che sta dando non può non sortire effetti nei confronti di tutte quelle persone con disabilità che attraverso lo sport possono trovare nuove vie di sbocco sociale.

Anche senza podio, strappa tanti applausi l’altra triatleta sarda presente a Tokyo. Rita Cuccuru da Uri già raggiante per essere riuscita a raggiungere la capitale nipponica, una volta dentro la mischia ha dato il massimo per migliorarsi.

In questa domenica mattina è scesa in campo anche la nazionale italiana di Sitting Volley dove milita l’olbiese Sara Desini. Dopo il successo inaugurale sul Giappone, le pallavoliste hanno dovuto cedere al Canada. Per raggiungere l’obiettivo semifinale urge vittoria nei confronti del Brasile, nell’ultima partita del girone, prevista il primo settembre alle ore 3 italiane.