Lo sport paralimpico protagonista a Montepulciano: successo per l’XI° giornata paralimpica regionale

images/toscana/medium/montepulciano.jpg

Lo scorso 13 ottobre, nella splendida piazza Grande di Montepulciano, si è tenuta l’undicesima edizione della Giornata Paralimpica Regionale, organizzata dal Comitato Paralimpico Toscana in collaborazione con il Comune di Montepulciano. Grande merito al Comune che ha sollecitato tutti i plessi scolastici ad intervenire alla Giornata, che è stata così molto partecipata, con centinaia di studenti delle scuole medie e superiori che si sono cimentati nelle 15 attività sportive predisposte. E così, tennis, sitting volley, calcio, judo, scherma, tennis-tavolo, bocce, boccia, danza sportiva, showdown, calcio balilla, tiro con l’arco, tiro a segno, tiro a volo, e badminton , hanno potuto dimostrare, in apposite postazioni allestite, come fosse possibile e divertente praticare sport in condizioni di disabilità.

Il CIP, presente con il Presidente Massimo Porciani e con l’atleta paralimpico senese Matteo Betti reduce da Tokyo, grazie al proprio staff con le impiegate Silvia Tacconi e Francesca Pellicci, il referente avviamento Edoardo Morini, il referente INAIL Roberto Marangoni e il Delegato CIP Firenze Alessio Focardi, come sempre impeccabile presentatore, hanno saputo organizzare  magistralmente la Piazza Grande e seguire tutti gli sport. Il Comune da parte sua, ha predisposto non solo una diretta Facebook dell’evento ma anche assicurato la presenza di televisioni e giornali locali che hanno fatto dei reportage di tutti gli sport. Costante la presenza in piazza del Sindaco Michele Angiolini e dell‘assessore Lucia Rosa Musso mentre un po’ tutta la Giunta è venuta a trovare i presenti nell’arco della mattina. Presente il dirigente locale di INAIL e molti turisti stranieri che mentre ammiravano la splendida Piazza Grande, sono stati rapiti dalle performance sportive e si sono più o meno tutti accalcati al gazebo del CIP per avere la maglietta a ricordo della manifestazione.

Ancora una volta lo sport ha vinto e ancora una volta si è toccata con mano l’accoglienza delle cittadine toscane nei confronti dello sport paralimpico.