Anno di vittorie nel tiro a volo per Giulia Vernata

Giulia Vernata atleta nazionale di paralimpica di tiro a volo ha chiuso la stagione agonistica vincendo il gran premio Nazionale di F.U. presso il Tav Umbriaverde nella categoria Lady normodotati.

Con questa vittora l’atleta chiude un anno agonistico che l’ha vista conquistare un primo posto nella categoria Lady al mondiale Paratrap di Fossa olimpica di Lonato del Garda (BS) e ancora prima sul podio nella stessa manifestazione nel mixer team.

Giulia Vernata, classe 2000, residente a Magione gareggia sia nelle categorie dei normodotati - dove ha vinto i tre titoli regionali - sia in quelle dei paralimpici, riuscendo ad essere convocata in nazionale con entrambe. Questo perché Giulia, oltre ad avere il morbo di Crohn, ha dei problemi con la gamba destra per i quali è costretta a camminare con l’ausilio di un tutore.

“Mi piacerebbe cambiare l’aspetto paralimpico del tiro a volo – afferma Giulia Vernata, non facendo più distinzioni tra queste due categorie. Voglio dimostrare che gli atleti paralimpici sono al pari di quelli normodotati portando avanti la mia attività sportiva in parallelo”.

Presidente Donatella Tesei riceve campione paralimpico Riccardo Menciotti

La Presidente della Regione Umbria  Donatella Tesei ha ricevuto questa mattina a Palazzo Donnini Riccardo Menciotti, pluripremiato nuotatore ternano, vincitore del bronzo alle Paralimpiadi di Tokio 2020 nella staffetta 4x100.

   “Questa medaglia, così come tutti gli altri successi ottenuti in carriera, – ha sottolineato la Presidente – sono motivo di orgoglio per l'intera Regione. Sappiamo bene l'importanza dello sport come momento di socialità, di crescita personale, di trasmissioni di valori  sani e anche come promozione del nostro territorio. E’ per questo – ha detto rivolgendosi a Menciotti – che ti doniamo una bandiera con il simbolo della Regione Umbria, affinché tu possa portarla con te nelle prossime gare così da sentire accanto a te tutti gli umbri, e poterla poi mostrare quando, sono certa, riuscirai a tagliare nuovi e sempre più alti traguardi”.

  Menciotti, che era accompagnato dalla vicepresidente dell’Assemblea regionale, Paola Fioroni, e da Maria Rosi e Fabio Peccini, in rappresentanza del CIP Umbria, ha raccontato la sua esperienza giapponese, ancora più complessa in periodo Covid, ed ha ringraziato la Presidente per l'accoglienza e il dono ricevuto, promettendo che porterà con sé la bandiera umbra nei prossimi imminenti appuntamenti sportivi a cui si sta già preparando.   

Lo Sport Paralimpico va a Scuola

Il Comitato Italiano Paralimpico in collaborazione con la Scuola dello Sport, intende promuovere, presso la platea dei docenti di educazione fisica e docenti di sostegno, il tema della cultura e dello sport paralimpico.

Il movimento paralimpico si presenta ai docenti di educazione fisica e di sostegno, fornendo loro strumenti utili ad ampliare le proprie conoscenze teoriche e pratiche per progettare e realizzare proposte motorie e sportive che consentano il pieno coinvolgimento degli alunni con e senza disabilità, in condizioni di pari opportunità e per valorizzare le abilità degli studenti disabili nel contesto scolastico sportivo.

Nel sito del Cip nazionale alla sezione "Scuola" sono disponibili tutte le informazioni utili

Per informazioni contattare la Segreteria del Cip Umbria - 075/5057744

 

Daniele Parrettini d’argento al Campionato del Mondo di Paratrap

Lonato del Garda (BS) – C’è stato anche il contributo di Daniele Parrettini di Castiglione del Lago nell’argento a squadre, categoria PT1, conquistato nella terza edizione del Campionato del Mondo di Paratrap, disputato dal 21 al 25 settembre sulle pedane del Trap Concaverde di Lonato del Garda. Una medaglia vinta insieme a Oreste Lai e Davide Fedrigucci con 274 punti classificandosi dietro agli Emirati Arabi (281) ma davanti al team della Repubblica Ceca (232).

E’ stata sfortunata, invece, la giovane Giulia Vernata di Magione che per soli due piattelli non è entrata nella finale, categoria maschile della PT2. Nel mixed team dimostrativo, composto da 3 uomini e 3 donne, invece è stata la migliore classificandosi prima. Risultati che le hanno permesso di classificarsi prima nella categoria Ladies anche se non è stata premiata perché ancora la Fitav (Federazione italiana tiro a volo) non riconosce la categoria femminile nella disciplina del Paratrap.

A tenere alti i colori della regione oltre a questi due atleti c’era anche Gianni Fabrizi che, su incarico della Fitav, ha fatto parte del comitato organizzatore del Campionato del Mondo Paratrap.

“Ringrazio i nostri atleti – afferma Gianluca Tassi, presidente Cip Umbria – che hanno tenuto alto il nome della nostra piccola regione”.

A Città di Castello è ripartita l’attività della Fisdir Umbria

Nei giorni scorsi è ripartita l'attività della Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) Umbria con un meeting di atletica e calcio a 5, disputato presso la pista di atletica Angiolo Monti di Città di Castello ed organizzato dall'associazione sportiva dilettantistica Beata Margherita.

Tra i vari risultati conseguiti ci sono da sottolineare il primo posto di Alessia Romolini (Beata Margherita) nel vortex con 14,30, il secondo della compagna di squadra Claudia Valiani con 9,30 ed il terzo di Pamela Paradisi (Atletica Tarsina Gualdo Tadino) con 5,80.

Nella marcia il successo è andato a Simone Marini (Beata Margherita) con il tempo di 3'36" e a Jessima Maurizi (Atletica Tarsina Gualdo Tadino) con 4'08".

Erano presenti alle premiazioni finali il presidente della Coop Rondine ed il vescovo di Città di Castello.