Canoa, Amanda Embriaco in Ungheria a caccia del pass per le Paralimpiadi di Tokyo

Caccia al pass per Tokyo 2021. La Sanremese Amanda Embriaco in gara nella canoa alle ore 15.20 nella prima tappa di Coppa del Mondo di Szeged in corso di svolgimento in Ungheria. Batterie e poi, se tutto andrà bene, le finali nel weekend. La 28enne ligure della Canottieri Sanremo cerca la qualificazione alle Paralimpiadi giapponesi. Appena un mese fa all'Idroscalo di Milano la vittoria nel campionato italiano nei 5000 metri.

Clicca qui per seguire le gare in diretta.

World Para Dance Sport Cup a Genova, Buonarrivo (Fids): "Ci saranno coreografie ed evoluzioni spettacolari"

Si avvicina l'appuntamento con la World Para Dance Sport Cup 2021 che si terrà al Tower Genova airport hotel & conference center di Genova da venerdì 4 a domenica 6 giugno. "Si tratta di una competizione molto importante - spiega Michelangelo Buonarrivo, presidente Fids Liguria -. Per capire il valore basta pensare che il punteggio di questa tappa del circuito di ranking mondiale varrà doppio rispetto alle altre. E poi rappresenta la ripartenza vera e propria del settore paralimpico dopo lo stop causato dall'emergenza Covid: l'ultima competizione è stata infatti il campionato italiano del luglio del 2019".

Oltre 300 atleti in arrivo da ogni parte del mondo si confronteranno in un evento senza la presenza del pubblico ma nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza. Spettacolo assicurato con la danza in carrozzina. "Alcuni fanno delle cose incredibili da vedere come la verticale con la carrozzina attaccata al bacino, girare su una ruota, andare in verticale sulle braccia, chi non le vede non ci crede, sono dei danzatori ed allo stesso tempo atleti di alto livello con le loro acrobazie. Favoriti? Gli atleti della Russia rappresentano una vera eccellenza" spiega ancora Buonarrivo.

Ma ci saranno anche i liguri protagonisti con Chiara Bruzzese ed Enrico Gazzola a fare la parte dei padroni di casa. "Nel tempo altri ragazzi liguri si sono avvicinati alla disciplina e questo ci rende molto orgogliosi" precisa il presidente Fids Liguria.

Le gare saranno concentrate tra venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 giugno. Il freestyle è la categoria che mette in mostra le abilità tecniche specifiche della danza e acrobatiche dei singoli atleti che saranno impegnati nel singolo maschile, nel singolo femminile ma anche nel combi (un atleta in carrozzina e uno in piedi) e nel duo (entrambi in carrozzina). A questi si aggiungono poi le danze standard (sempre in duo e combi) e le danze Latino americane con gli atleti che faranno le loro coreografie di danza con i ritmi latini, anche in questo caso presente sia la categoria duo che combi.

Per Genova un appuntamento atteso che può rappresentare anche un volano per il turismo come sottolinea Buonarrivo: "E' una vetrina importante per la città che rafforza il legame sport-disabilità-turismo. Un modo per concentrare l'attenzione e far conoscere ai tanti atleti e allenatori in arrivo da tutto il mondo le caratteristiche di questa città. Il fatto che Genova sia stata nominata capitale europea dello Sport 2024 è ulteriore conferma dell'attenzione". Genova per quanto riguarda la danza sportiva ha ospitato gli Ido world ed european championships nel 2018 e la Genova dance sport week (6 eventi di caratura mondiale) nel 2019.

La coppa del mondo di danza in carrozzina è resa possibile grazie alla partecipazione del Comune di Genova e della Regione Liguria, con la collaborazione dell'Aeroporto di Genova, della Croce rossa italiana, del Tower Genova airport hotel, della Federazione italiana danza sportiva e del Comitato italiano paralimpico: in cabina di regia, il comitato organizzatore World dance Liguria. 

Atletica paralimpica, Meeting di maggio: ottime prove per gli atleti liguri

Ottimo fine settimana di prove per gli atleti Liguri impegnati a Gravellona Toce nel meeting di maggio, prima prova territoriale per Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna.

Nella propria categoria di appartenenza (T-36) Alessio Filippo Schiattone (Polisportiva Quinto) è arrivato secondo nei 400 metri in pista con il tempo di 1'49"79. Sempre nei metri Luca Barabino (Polisportiva Quinto)  è arrivato quinto nella categoria T-20. Sempre in pista nei 500 maschili seconda posizione per Nicolò Armani (Polisportiva Quinto) (T-20) mentre al terzo posto un altro atleta Ligure, Emanuel Parodi (Polisportiva Quinto) (T-20). Infine dnei 100 metri femminili Agnese Spotorno, anche lei appartenente alla Polisportiva Quinto è arrivata quinta con il tempo di 14"82.

Per quanto riguardo il salto in lungo sempre Agnese Spotorno ha fatto segnare un salto di 3,97 metri. Infine nel lancio del disco Lorenzo Tonetto del Trionfo Ligure (F-64) ha fatto registrare un lancio di 45,03 metri

Paralimpiadi di Tokyo, a Tursi consegnata la bandiera di San Giorgio agli atleti genovesi

Cerimonia di consegna della bandiera di San Giorgio a Palazzo Tursi a Genova per gli atleti e paratleti genovesi che saranno protagonisti questa estate delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. A consegnare il vessillo il vicesindaco di Genova Massimo Nicolò, l'assessore ai Grandi Eventi Paola Bordilli e dai consiglieri delegati agli Eventi Sportivi Stefano Anzalone e ai Rapporti Enti Sport Vittorio Ottonello insieme a Maurizio Daccà, presidente Panathlon club Genova. 

"Ogni genovese, ovunque si trovi nel mondo, porta con sé i valori della nostra comunità e nel cuore la bandiera di San Giorgio, che sa sventolare sempre alta nei momenti di serenità della città, ma anche in quelli più drammatici" ha commentato l'assessore Bordilli. Alla ceriminia hanno partecipato il nuotatore genovese e già medaglia d’oro alle ultime Paralimpiadi Francesco Bocciardo, il nuotatore fresco di primato italiano delle Fiamme Oro Alberto Razzetti, le ginnaste Alice e Asia D’Amato, genovesi di Sant’Eusebio, già bronzo ai Mondiali di Stoccarda. Le Paralimpaidi di Tokyo si svolgeranno da martedì 24 agosto a domenica 5 settembre.

 

“Quando a dicembre sembrava che gli azzurri sarebbero andati a gareggiare a Tokyo senza le insegne della propria nazione – ricorda il presidente Daccà – ho proposto all’amministrazione di dare il vessillo crociato di San Giorgio, la nostra bandiera, che da sempre era stata concessa per le grandi imprese sin dai tempi della Repubblica di Genova. Tutti gli atleti avranno anche un vademecum con la storia della bandiera della loro città, con i principi dello sport e l’atteggiamento di fair play che promuoviamo. Grazie alla collaborazione di Megumi Akanuma, ambasciatrice di Genova nel mondo, troveranno nel vademecum uno sguardo sul paese del Sol Levante dove gareggeranno. Oggi il mondo sportivo incita questi grandi atleti genovesi a farsi onore, siamo tutti con voi e... ‘e Zena e pe San Zorzo’”.

Diritti delle persone disabili, parte dalla Liguria il giro d'Italia a nuoto di Salvatore Cimmino

Parte dalla Liguria il giro d’Italia a nuoto 2021 di Salvatore Cimmino. Diciassette tappe lungo la Penisola per portare forte in giro per l'Italia l’urgenza del pieno riconoscimento per i diritti delle persone con disabilità. Quasi 400 chilometri tra Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Sicilia, Calabria, Puglia, Marche, Lombardia, Veneto e Friuli. Si parte sabato 8 maggio da Ventimiglia, primo arrivo a Sanremo: 20 km in tutto. Poi il 22 maggio la seconda tappe ligure da Varazze a Voltri per altri 20 km di nuoto. Poi il viaggio proeguirà attorno alle coste del Bel Paese.

 

Protagonista dell’iniziativa è Salvatore Cimmino. Nuotatore campano classe 1964 a soli 15 anni fu colpito da un terribile osteosarcoma, per salvarsi la vita fu costretto all’amputazione della gamba a metà del femore. All’età di 41 anni, dopo innumerevoli problemi fisiologici, sotto consiglio medico Salvatore comincia a nuotare, senza essere mai stato in acqua prima di allora. Dopo otto mesi compie la sua prima traversata senza l’ausilio di protesi performanti, Capri/Sorrento di 22 km. Subito dopo inizia il suo “sciopero nuotando” per attirare attenzione sui problemi del mondo della disabilità. Nel 2007 organizza il primo “Giro d’Italia a Nuoto”, dieci tappe ognuna di 15-17 km circa, da Genova a Trieste.