Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione e altre funzioni. Continuando con la navigazione, l'utente acconsente all'uso di tali cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Codice Antidoping: l'IPC rivisita il documento

images/medium/Lab-Doping1_0.jpg

Il nuovo testo si allinea al vigente World Antidoping Code

Il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) ha reso noto di aver rivisto il proprio Codice Antidoping per  allinearsi riflettere all'ultima versione del vigente World Antidoping Code.

Il codice IPC aggiornato, distingue i ruoli dell'organizzazione come organizzatore di eventi e federazione internazionale.

In qualità di leader del Movimento Paralimpico e organizzatore dei Giochi Paralimpici, l'IPC mantiene la responsabilità di attuare le "Regole dei Giochi IPC" delineate nella Parte Seconda del Codice IPC.

La terza parte "Regole IF IPC" si applica invece alla capacità dell'IPC come federazione internazionale di 10 sport paralimpici L'organizzazione è responsabile nel garantire la conformità in tutto il mondo per le seguenti discipline: sci alpino, atletica leggera, biathlon, sci di fondo, danza, hockey su ghiaccio, sollevamento pesi e nuoto.

Il codice mondiale antidoping è sottoposto a una revisione importante ogni sei anni e prevede un ampio processo di consultazione delle parti interessate, guidato dalla WADA. Il codice anti-doping IPC è stato pubblicato per la prima volta nel 2004 e modificato nel 2006, 2009, 2011, 2015 e 2020. La WADA ha approvato questa versione come conforme al codice mondiale antidoping 2021.

 Per ulteriori informazioni sull'antidoping, visitare Paralympic.org-anti-doping

 

Foto credits: ⒸAlex Livesey/Getty Images (tratto da paralympic.org)