Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione e altre funzioni. Continuando con la navigazione, l'utente acconsente all'uso di tali cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Paracanoa: nella Coppa del Mondo di Szeged finale per Farias e Mancarella. De Paolis a caccia del podio

images/medium/mancarella_szeged2019_paracanoe.JPG

Prima giornata di gare per la Paracanoa impegnata sul bacino ungherese della Maty-ér Regatta Course a Szeged (HUN), con la prima prova di Coppa del Mondo valida per l’assegnazione delle ultime carte paralimpiche ancora in palio. Italia che si dimostra competitiva piazzando in finale le due barche già qualificate per i Giochi Paralimpici, il KL1 di Esteban Farias ed il KL2 di Federico Mancarella. Ancora in corsa per il pass paralimpico Eleonora De Paolis nel KL1.

KL1 200m - Pagaiate poderose e primo posto in batteria per Esteban Farias. L’azzurro in forza alla Canottieri Leonida Bissolati, già qualificato ai Giochi Paralimpici, dopo un anno di assenza dai campi di gara a causa della pandemia da coronavirus torna alla ribalta sulla scena internazionale e si impone in 51.31 conquistando l'accesso per direttissima alla finale in programma sabato alle 10:15, dove ta i principali storici avversari del bissolatino troveremo l’ungherese Peter Tal Kiss ed il brasiliano Luis Carlos Cardoso Da Silva.

KL2 200m - Ottima prova anche per Federico Mancarella, che dimostra di essere ben allenato e pronto a competere ai massimi livelli nel bacino Giapponese. Il portacolori del CC Bologna in apertura di giornata è secondo nella batteria del KL2 200 subito dietro l’ungherese Phillipson, risultato che gli permette di accedere alla semifinale, dove con una condotta di gara impeccabile ferma il cronometro sul 44.69 lasciandosi alle spalle gli avversari con ampio margine.

KL3 200m - Non riesce ad ottenere il lasciapassare per la massima finale del KL3 200 metri il lecchese Kwadzo Klokpah, che vede sfumare anche l’opportunità di ottenere la quota paralimpica: salvo sorprese e rovesciamenti in finale, i pass ancora in palio dovrebbero essere assegnati a tre paesi tra Polonia, Irlanda, Ungheria e Nuova Zelanda, ma l’ufficialità si avrà solo dopo le finali in programma sabato pomeriggio alle 16:30.

KL3 200m - Il crono di 56.30 relega la giovane Amanda Embriaco (Can. Sanremo) ad un quinto posto in semifinale, posizione che non le permette di competere tra le migliori nove  nella finale di Coppa. Anche per lei sembra remota la possibilità di conquista della carta olimpica che verrà assegnata al Giappone ed ad altre tre nazioni tra Germania, Ungheria, Brasile e Svezia, nella finale di sabato mattina alle 10:15.

VL3 200m - Nella disciplina monopala del VL3 non riesce ad imporsi il meneghino Mirko Nicoli (Idroscalo Club) che arresta la sua corsa in semifinale, con un quinto posto chiuso a 58.87. Per lui la Finale B, in programma venerdì alle 10:05, mentre a lottare per i pass paralimpici ancora in palio troveremo Austria, Polonia, Francia, Argentina e Spagna.

GLI AZZURRI IN GARA VENERDÌ E SABATO

Sabato alle 10:05 in programma la Finale A del KL1 con Esteban Farias, mentre Federico Mancarella sarà in acqua alle 16.20 per la finalissima del KL2, in gara anche Elenora De Paolis (CC Aniene) disputerà la finale diretta KL1 200 metri alle 16.25, a caccia della qualificazione paralimpica. Per Mirko Nicoli in programma la Finale B del VL3 venerdì alle 10:05 mentre Kwadzo Klokpah sarà in gara per la Finale B del KL3 alle 16:15 di sabato.