Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione e altre funzioni. Continuando con la navigazione, l'utente acconsente all'uso di tali cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Europei di Nuoto: l'Italia allunga la striscia di vittorie a Funchal

images/medium/aug_075.jpg

Nella terza giornata degli Europei di Funchal l’Italia allunga ancora la striscia di vittorie, conquistando altre 10 medaglie. Il bottino complessivo sale dunque ad un totale di 38 medaglie: alle 28 conquistate nei primi due giorni, si aggiungono le 10 del Day 3, 4 ori, 2 argenti e 4 bronzi.

Ad aprire le danze chi non se Simone Barlaam: il fuoriclasse della PolHa Varese non tradisce le attese all’esordio in questa kermesse continentale e, grazie al tempo di 59"28 sui 100 farfalla S9, l’azzurro si porta a casa un oro, precedendo sul podio il russo Skaliukh (1'00"92) e il bielorusso Shchalkanau (1'01"19).

Copia e incolla per Francesco Bettella (G.S Fiamme Oro/Civitas Vitae Sport Education) che aggiunge un'altra grande impresa alla sua straordinaria carriera, vincendo l'oro nei 100 dorso S1, fermando il crono a 2'32''21.

Colpisce ancora Carlotta Gilli (G.S. Fiamme Oro/Rari Nantes Torino) : dopo l'oro nei 100 farfalla S13, la ventenne campionessa moncalierese bissa sui 100 stile libero S13 con il tempo di 58"63. Argento all'ucraina Stetsenko (58"98) e bronzo alla russa Krivshina (59"45). " Gareggiare mi diverte molto, siamo alla seconda medaglia d'oro e ne sono felice. Spero di migliorarmi ancora, ho iniziato bene e mi auguro di continuare così” il commento della Gilli al termine della prestazione.

Altra medaglia, questa volta argento per Stefano Raimondi (G. S. Fiamme Oro - Verona Swimming Team) sui 400 stile libero che si aggiunge  all'oro nei 100 rana e ai due argenti nei 50stile e 200 misti, facendo continuare il Magic Moment di Raimondi a Funchal:  4’11"72 il tempo dell’italiano, che si pone in classifica tra l'ucraino Krypak (4’02"64) e il polacco Ogorzalek (4'15"11).

Martina Rabbolini  porta in cascina un altro bronzo. La ventitreenne tesserata per la Non Vedenti Milano chiude la finale diretta dei 100 rana SB11 in 1’33”89. Prima di lei toccano la piastra l'ucraina Berezhna (1'29"76) e la svizzera Blattnerova (1'33"41). " Sono soddisfatta della mia prestazione, aspettavo da tanto di ritornare a gareggiare in una competizione europea - dice la Rabbolini - adesso devo rimanere concentrata e pensare alle prossime gare, con un solo obiettivo:Tokyo".

Alberto Amodeo (Polha Varese), anche lui un altro esordiente azzurro, vince l'argento nei 100 farfalla S8 e sigla il nuovo primato italiano (1'03"20). Amodeo si lascia alle spalle l'ucraino Dubrov (1'05"18), mentre si arrende al velocissimo greco Mikalentzakis (1'03"07).

Efrem Morelli (G.S. Fiamme Oro/Canottieri Baldesio) sui 150 misti, SM4, Alessia Berra (POLHA Varese) sui 50 stile libero S12 (con nuovo record italiano fissato a 28’’49) e Giulia Ghiretti (G.S. Fiamme Oro/Ego Nuoto) sui 50 farfalla S5 conquistano gli altri 3 bronzi di giornata. 

Arjola Trimi (Polha Varese) , Francesco Bocciardo (G.S. Fiamme Oro/Nuotatori Genovesi), Monica Boggioni (Pavia Nuoto) e Federico Bicelli (Pol. Bresciana), i quattro alfieri della staffetta 4x50 stile mettono la classica ciliegina sulla torta, superando Ucraina e Russia, chiudendo l’ennesima  giornata ricca di soddisfazioni e trionfi della nazionale FINP.

Raggiante il DT Riccardo Vernole : "Sono altre dieci medaglie importanti, che arrivano da sacrifici e da lavoro meticoloso e rigoroso. Parlo di atleti ma anche di persone che studiano, che lavorano, che si fanno strada nella vita e che trovano energie e passione per praticare questo sport che chiede continua applicazione e adattamento. Tutte le medaglie fino ad oggi hanno una straordinaria storia da raccontare, chi più lunga chi più recente, e nei prossimi giorni avremo ancora molto da far vedere."