Sci nordico

Lo sci nordico è suddiviso in tre classi come lo sci alpino a seconda della disabilità dell’atleta: sitting, standing e blind. Le classi vanno da LW1 a LW12 e da B1 a B3 con le stesse caratteristiche dello sci alpino. Dalla classe LW1 alla LW9 sono comprese tutte le persone che pur avendo una disabilità fisica agli arti superiori o inferiori sono in grado di deambulare (Standing). Dalla classe LW10 alla classe LW12, invece, sono compresi coloro che, non deambulando, utilizzano una carrozzina (Sitting). A differenza dello sci alpino, per lo sci nordico viene utilizzato lo slittino al posto del monosci.

Come nello sci alpino al gruppo B1-B3 appartengono coloro che hanno una disabilità visiva (Visually Impaired): B1 completamente ciechi, B2/B3 ipovedenti.  Ci sono gare individuali e staffette per distanze dai 2,5 ai 20 chilometri.  È prevista la tecnica classica e libera.

Il biathlon è una combinazione dello sci di fondo con il tiro a segno. Un atleta scia come già precisato per lo sci nordico secondo il grado di disabilità e trovano la carabina nell’area bersagli. Gli atleti non vedenti ed ipovedenti tirano con l’ausilio di un segnale sonoro emesso da una particolare attrezzatura audio. La gara prevede un percorso di 7,5 chilometri e due soste per il tiro nelle quali vengono sparati 5 colpicon un fucile ad aria compressa.

Michele Biglione

Biglione Michele

  • Sport: Sci nordico
  • Specialità: Sprint, Middle Distance, Long Distance, Relay
Giuseppe Romele

Romele Giuseppe

  • Sport: Sci nordico
  • Specialità: Sprint, Middle Distance, Long Distance, Relay
Cristian Toninelli

Toninelli Cristian

  • Sport: Sci nordico
  • Specialità: Sprint, Middle Distance, Relay
X
Torna su