Intervista a Carlotta Gilli, vincitrice di sei medaglie agli Europei di Funchal

images/piemonte/medium/WhatsApp_Image_2021-05-23_at_13.23.30.jpeg

Un Campionato Europeo straordinario per la torinese Carlotta Gilli che, a Funchal, ha conquistato 6 medaglie in 6 gare. Oro nei 200 misti, nei 100 farfalla, nei 100 stile libero, nei 100 dorso e argento nei 50 stile libero e nei 400 stile libero. 

I risultati di Carlotta sono sicuramente incoraggianti in vista delle Paralimpiadi di Tokio e, a questo proposito, abbiamo intervistato l'atleta:

Carlotta, come ti senti dopo questo grande Campionato Europeo?

Sono molto soddisfatta, davvero felice. Era dal Mondiale del 2019 che non gareggiavo in una competizione internazionale ed è stato emozionante tornare a questi livelli. Le gare sono andate benissimo e il lavoro che stiamo facendo è importante. Ci sono delle cose che ancora dobbiamo sistemare col mio allenatore  e altre che vanno già bene. Sono comunque fiduciosa e non vedo l’ora di gareggiare a Tokio.

Ti aspettavi queste prestazioni?

Onestamente no! Ero dubbiosa e non mi aspettavo questi risultati. Più che altro perché l'ultima competizione importante a cui ho partecipato è stata parecchio tempo fa. I miei tempi prima del Campionato Europeo non mi convincevano, ma il mio allenatore insisteva nel dire che avrei fatto tempi migliori in gara. Fortunatamente non si è sbagliato. 

A chi dedichi queste vittorie?

A tutte le persone che mi sostengono ogni giorno, come la mia famiglia, lo staff, il mio allenatore, la Rari Nantes Torino, il Gruppo Sportivo Fiamme Oro, la Federazione.